Posts contrassegnato dai tag ‘i segreti della casta di montecitorio’

Agosto. Tempo di vacanze e di mare. E sotto l’ombrellone si consumano penne e matite su fogli di cruciverba e rebus. Visto che il nostro amico Spider Truman per ora sembra a riposo, divertiamoci con una cosa che avevamo tralasciato per seguirne altre più importanti, anche se al momento non c’è di che meravigliarsi seguendo il suo blog.

Il Corriere aveva intervistato Spider T. Aveva preso contatti con lui e per sapere se effettivamente fosse il vero Spider Truman gli ha chiesto di pubblicare in un suo articolo una parola chiave. Hanno scelto “coxuxexixatxra”. Dopo poco tempo ecco la parola pubblicato sul blog “I segreti della casta di Montecitorio”.

Guardando bene la parola sembra quasi che abbia un significato reale ma mascherato dalle X. Che ne pensate? E’ un giochino divertente, molto estivo, vediamo cosa ne esce.

Io partirei con un “Comune di Matera”.  A Voi la parola!

Buon agosto.

© IMP

L. n. 62 del 7.03.2001. Questo non è un blog giornalistico. Non è un periodico. Non è una sala giochi. Non è nulla in realtà. Siete entrati nel mio pensiero.

Le anomalie e i difetti sono sintomo di genuinità del prodotto… e della stanchezza dell’autore. 

Annunci

Mi ero ripromesso di non scrivere niente oggi su Spider T, almeno di domenica, ma non ce l’ho fatta. Quando ho visto questa immagine

ed ho cliccato sul link, ritrovandomi davanti un messaggio di Giulia Ruggeri, moglie di Leonida Maria Tucci, ho storto il naso. Facciamo un piccolo passo indietro: nel 1° mio articolo avevo fatto il nome di Leonida Maria Tucci perché i media avevano sospettato ci fosse la moglie Giulia dietro la maschera di Spider Truman. Ci fu subito una smentita da parte di Giulia, o chi per lei:

A SCANSO DI EQUIVOCI: NOI, CON IL FANTOMATICO “SPIDERTRUMAN”, NON ABBIAMO NULLA A CHE VEDERE, NULLA A CHE FARE.NOI NON CI TRINCERIAMO DIETRO L’ANONIMATO E NON SCOPRIAMO L’ACQUA CALDA. NOI CI METTIAMO LA FACCIA, FACCIAMO NOMI E COGNOMI E DENUNCIAMO FATTI GRAVISSIMI, DOCUMENTAZIONE, PROVE E SENTENZE ALLA MANO.

Torniamo all’articolo sul blog di Spider T. Titolo: “Spider Truman non è un caso isolato: alla Camera come al Senato, lo sfruttamento infame dei collaboratori parlamentari”. Comincio a leggere e mi rendo subito conto di conoscere già quelle parole. Ecco dove le avevo già viste e lette:

Ma come, Spider T ha scritto su facebook:”ricevo e volentieri inoltro” facendo credere che qualcuno (forse Giulia direttamente) l’avesse contattato per diffondere? Allora mi son detto:”Forse Giulia ha pensato che, vista la visibilità della pagina de I segreti della casta di Montecitorio, sarebbe stata una buona pubblicità far passare le sue parole su quella pagina”. Così vado a vedere la bacheca di Leonida Maria Tucci (il coraggio di denunciare)  per capire se c’è un messaggio relativo a tutto questo. Nulla. Gli unici messaggi che trovo sono:

NON VI FATE FREGARE!!! DISTINGUETE CHI, COME LEONIDA, E’ UNA VITTIMA DELLA CASTA DA CHI, INVECE, DELLA CASTA, FA SOLO IL GIOCO!!! (ndr giovedì 18:50)

e

STA USCENDO FUORI CHE IL FANTOMATICO “SPIDER TRUMAN” E’, NIENTEPOPODIMENOCHE, UN MEMBRO DELLA CASTA, CIOE’ FRANCESCO SAVERIO CARUSO, EX DEPUTATO CHE SI METTEVA IN TASCA 15.000 EURO AL MESE E CHE OGGI PERCEPISCE UNA PENSIONE COI FIOCCHI…
SIAMO ALLA CASTA CHE, CON LA COMPLICITA’ DEI GRANDI MEDIA, USA IL POPOLO PER GARANTIRE SE STESSA E MANTENERE LA SUA INTOCCABILITA’, LA SUA IMPUNITA’ E I SUOI PRIVILEGI. (ndr giovedì 17:00)

e ancora

IL FANTOMATICO “SPIDER TRUMAN” USA LA SUA STORIA PER FARE SOLDI, PER SCRIVERE LIBRI (COME ABBIAMO APPRESO OGGI DAL “CORRIERE DELLA SERA”, L’HANNO CONTATTATO BEN SEI CASE EDITRICI… !!!).
LEONIDA, INVECE, DENUNCIA QUELLO CHE GLI HANNO FATTO I (PRE)POTENTI DEL PALAZZO, DELLA CASTA, PER OTTENERE VERITA’, GIUSTIZIA E DIGNITA’.
E’ BEN DIVERSO. NON CREDETE? (giovedì 14:28)

Non lo so, sarà che ormai sono prevenuto, ma questa mossa di Spider T mi sembra tanto da tirata di remi in barca. Da ultima spiaggia. Da pubblicoiproblemideglialtricosìfacciolafiguradelbenefattoredellumanità. Diciamo che anche pensando male almeno le parole di Giulia hanno avuto un po’ più di visibilità. Mi chiedo solo come mai Spider T, a fine suo articolo, non abbia citato il link alla pagina Leonida Maria Tucci (il coraggio di denunciare) ma bensì quello al gruppo IL MOBBICIDIO DI LEONIDA AL SENATO GRIDA VENDETTA AL COSPETTO DI DIO!!! Sarà mica perché al 1° link, in bacheca,  c’erano le parole che ho riportato qui sopra e che non erano proprio dei messaggi di simpatia verso di lui?

***** Agg.to ore 23.40 – Ho visto solo ora ciò:

Sono veramente un malpensante. Dovrei smetterla. Magari domani…

Intanto riporto le ultime parole di Giulia, moglie di Leonida, pubblicate in una nota dal titolo “COSI’ LA RETE DI “OPPOSIZIONE” RAITRE MI HA CENSURATA”:

IERI MI AVEVANO TELEFONATO QUELLI DELLA TRASMISSIONE DI RAITRE “COMINCIAMO BENE” (SEGNATAMENTE IL SIGNOR MARCELLO SCANCARELLO) PER INVITARMI ALLA PUNTATA DI LUNEDI’ PROSSIMO A PARLARE DELLA STORIA DI LEONIDA. OGGI E’ ARRIVATO IL CONTRORDINE COMPAGNI: MI HANNO CHIAMATA PER DIRMI CHE NON SE NE FA PIU’ NULLA PERCHE’ I CARNEFICI DI LEONIDA SE LA SONO SVIGNATA, SE LA SONO DATA A GAMBE, E DUNQUE “MANCA IL CONTRADDITTORIO”.
CIOE’, IO SAREI ANDATA IN TRASMISSIONE CON TANTO DI PROVE E SENTENZE E CON IL NOSTRO LEGALE, LORO SI SONO RIFIUTATI DI INTERVENIRE (PERCHE’ NON HANNO ARGOMENTI, SI SONO COMPRATI UNA GIUDICE E QUINDI SCAPPANO, SE LA FANNO SOTTO!!!) E SOLO PER QUESTO LA RETE DI “OPPOSIZIONE” RAITRE FA SALTARE IL TUTTO, FACENDO DI FATTO IL GIOCO DEI CARNEFICI DI LEONIDA.
VI RENDETE CONTO?
INVECE DI ANNULLARE LA COSA (COME VOLEVANO I CARNEFICI DI LEONIDA), QUELLI DI “COMINCIAMO BENE” AVREBBERO BENISSIMO POTUTO OSPITARMI IN TRASMISSIONE, PREMETTENDO CHE LA REDAZIONE AVEVA CONTATTATO LA CONTROPARTE PER INVITARLA A PARTECIPARE AL PROGRAMMA MA CHE LA STESSA AVEVA DETTO “NO”.
MA, FORSE, SAREBBE STATA UNA CONDOTTA TROPPO CORRETTA DAL PUNTO DI VISTA DELLA DEONTOLOGIA PROFESSIONALE. MEGLIO CENSURARMI.
PIU’ CHE “COMINCIAMO BENE”, “PROSEGUIAMO MALE”.

Chiudo qui l’argomento e aggiungo altre righe ma cambiando discorso.

Rientro a casa stasera e accendo la TV. Appare Canale5, TG5. Servizio in esterna proprio davanti a Montecitorio. Passaggio veloce della telecamera sul gazebo del presidio di Gaetano Ferrieri ma manco una parola su di lui. Manco una sillaba che faccia sapere all’Italia che c’è qualcuno che per combattere la casta è in sciopero della fame da 50 giorni, proprio in quella piazza.

Buonanotte, sperando in un domani migliore.

© IMP

P.S.
Se ci sono errori segnalatemeli per cortesia: è partita la MOTOGP e non ho voglia di rileggere il tutto. Grazie.

 L. n. 62 del 7.03.2001. Questo non è un blog giornalistico. Non è un periodico. Non è una sala giochi. Non è nulla in realtà. Siete entrati nel mio pensiero.

Per dovere di cronaca pubblico una nota che mi è stata segnalata ora. Faccio presente, per chi non se ne fosse accorto, che il nome di Francesco Caruso non è mai stato fatto su questo blog, se non adesso per presentare la sua smentita.

La pubblico perché credo sia giusto farlo e perché lascio sempre il beneficio del dubbio aperto ad ogni considerazione. Quello che però mi sento di dire al Sig. Caruso è: l’email è una cosa strettamente personale. Per crearne una nuova ci vogliono 30 secondi, immagino Lei lo sappia: la prossima volta magari conviene aiutare chi di dovere a crearne una nuova piuttosto che dare in uso gratuito la propria. Voglio credere che Lei l’abbia fatto con ingenuità.

Ecco la nota.

________________________________________

Io non sono Spider Truman

pubblicata da Francesco Caruso il giorno giovedì 21 luglio 2011 alle ore 16.57

Io non sono Spider Truman.

L’ho conosciuto alla Camera dei Deputati, da allora siamo rimasti in contatto per molto tempo.

L’ultima volta che ci siamo visti, tre o quattro mesi fà, stava messo veramente male: dapprima aveva un contratto regolare, poi 900 euro al mese a nero, poi alla fine nemmeno quelli. Era irritato, incazzato, aveva deciso di fargliela pagare.

Mi contatta per mail un paio di settimane fà, mi spiega il suo progetto, non capisce

molto di internet ma vuole denunciare il suo “datore di lavoro”, poi decide che vuole

denunciare tutto il marcio del palazzo.

Un po eccessivo nella pretesa, ma non gli dico nulla per non demoralizzarlo.

Io gli dò una mano per fare il blog, il profilo facebook, ma non pensavo che avrebbe combinato tutto questo casino!!!

Cmq buon per lui, io gli sono vicino e spero di rincontrarlo presto.

Mi ha chiamato oggi per implorarmi di mantenere il massimo riserbo sulla sua identità.er Truman.

Io posso solo dire che ritengo la sua battaglia sacrosanta, anche se rischia di scivolare verso una banalizzazione demagogico-populista.

E’ vero che i deputati guadagnano troppo ed è vergognoso che chiedano sacrifici a tutti tranne che a loro stessi.

Tuttavia ritengo che siano sempre sbagliate le facili generalizzazioni.

Ci sono deputati e senatori (molti) che fanno affari, intascano tangenti, ma ci sono anche deputati e senatori (pochi e sempre meno) che si impegnano al fianco del disagio sociale, che rivolgono lo sguardo verso gli ultimi.

Con Spider truman ne discutevamo spesso su questo punto: c’è una bella differenza tra chi è inquisito per mafia e tangenti e chi è denunciato per aver cercato di bloccare uno sfratto di un’anziana sola o lotta per difendere i diritti sociali, l’ambiente e il lavoro.

Io ho vissuto due anni alla Camera e in quei due anni decisi di devolvere il 90% del  mio stipendio perchè credevo e credo tuttora che 1700 sia uno stipendio più che dignitoso (qualche estratto conto di quei tempi, che pubblicavo sul mio blog di allora, è ancora in giro su qualche sito come questo http://marxsifacevalecanne.blogspot.com/2007/03/lo-stipendio-da-parlamentare-di-caruso.html  oppure basta scrivere “caruso latifondista skoda deputato” su google per ritrovarne qualche traccia da qualche parte.

Ai colleghi parlamentari di allora proposi un disegno di legge, semplice semplice di due righe

(non ci vuole una riforma costituzionale per ridurre gli stipendi!) che recitava testualmente:

“Al secondo comma dell’articolo 1 della legge 31 ottobre 1965, n. 1261, le parole: «non superino il dodicesimo» sono sostituite dalle seguenti: «non superino il ventiquattresimo».. Il comma 52 dell’articolo 1 della legge 23 dicembre 2005, n. 266, è abrogato “.

Venne liquidata, come potete riscontrare leggendo il suo iter sul sito della camera (http://legxv.camera.it/_dati/lavori/schedela/trovaschedacamera_wai.asp?pdl=2104&ns=2), in dieci minuti.

I deputati con lo yacht iniziarono a raccontare che io ero un latifondista, per dimostrare che alla fine “son tutti uguali”.

Io non vivo con la politica, non ho mai avuto una tessera di partito in tasca (fui eletto come indipendente nelle fila del PRC), oggi svolgo un lavoro di ricerca presso l’università complutense di Madrid sul mercato del lavoro nei distretti agroalimentari del Sud Europa.

Guadagno 1058 euro al mese, scadenza 31.12.2012, ma a differenza di Spider Truman ho una speranza.

In questi mesi in Spagna ho seguito con passione e interesse il movimento dei indignados spagnoli: un’esplosione di gioia e di rabbia, una riappropriazione dal basso della democrazia, una generazione senza futuro che ha deciso di riprendersi in mano il proprio destino.

ma anche le sorti di un paese martoriato dalla speculazione finanziaria e soffocato in questi anni dalla falsa alternanza tra PP e PSOE.

Caro Spider, continua a fare quello che fai, ma ti ribadisco ancora una volta che non basta un supereroe mascherato per cambiare radicalmente lo stato di cose presenti. Staccati dal computer e vieni sabato in piazza a Genova.

Bisogna risvegliare le coscienze. Bisogna continuare a lottare.

Francesco Caruso

__________________________

Sono solidale ovviamente con tutti quelli che versano in condizioni lavorative ed economiche disastrose ma ricordo che non esiste solo il precariato dipendente: tutti i lavoratori indipendenti (artigiani, commercianti, liberi professionisti, ecc. ecc.) sono tutti i mesi con la calcolatrice in mano sperando rimanga qualche euro in tasca. Siamo tutti sulla stessa barca in un mare in tempesta con il timone spezzato.

Buona fortuna

©IMP (non sto manco a scrivere che la riproduzione parziale o totale è vietata, tanto ho visto che non serve)

Caro Spider, come hai potuto constatare siamo circondati da avvoltoi.

Nel giro di un nulla qualcuno ha pensato bene di prendere il mio metodo e farlo suo arrivando, ovviamente, in pochissimo a te. Io almeno un po’ di tempo te l’avrei lasciato, almeno fino a domani alle 9:30, sia mai che avessi tirato fuori dal cilindro un coniglio rosso – il bianco se lo aspettano tutti ormai – facendoci rimanere a bocca aperta. Invece no, qualcuno è troppo voglioso di applausi per pensare al Paese. Questa è la dimostrazione palese che i tuoi 350mila e più sostenitori non sono tutti interessati a cosa succede in Italia, alla Camera o al Senato. Tanti curiosi, tanti invidiosi e tanti AVVOLTOI. Ora saranno tutti dei grandi per aver scoperto chi sei. E tutti a dire “facile scovarlo”. Beh, è facile entrare in una casa quando hai la chiave, ma senza quella? Infatti ho aspettato un paio di giorni per scrivere qualcosa e nessuno aveva trovato il modo di arrivare a te.

Qualcuno ha anche cambiato l’email secondaria che citavo nel mio 1° articolo e tu hai rimosso l’email – che ti ha tradito –  dal tuo profilo.

 

I giochi sono finiti e quindi, come cantava qualcuno, “when the music’s over, turn off the light”.

_____________

Buona fortuna Italia!

© IMP (Riproduzione parziale o totale vietata. In realtà anche render proprie le scoperte altrui sarebbe vietato…)

Pensavo non foste così veloci ed attenti, lo ammetto. E Vi chiedo scusa. Nel giro di pochi minuti una persona mi ha scritto: “Con quella email ho trovato questo nome…”. Ebbene sì. Dietro tutto questo c’è una persona che da tempo combatte il sistema, o meglio, il Governo.

Il nome che avete scoperto seguendo il precedente articolo non è in realtà la mente di tutto ciò.  Ho voluto invertire l’ordine della pubblicazione delle mie ricerche: ho postato prima la 2a e tenevo i fuochi d’artificio finali – la 1a ricerca – per dopo, ma forse non sarà così. La mia 1a ricerca aveva portato subito ad un nome e non c’era ombra di dubbio sul risultato.

Detto ciò, potrei anche essere d’accordo con le idee di Spider T – magari su alcune no – ma resta il fatto che se si vuole fare qualcosa di “mascherato” la calza di nylon non basta più.

Caro il mio Spider T. , se avessi risposto alle mie email (te ne ho mandate due) forse potevo anche evitare di pubblicare una parte delle mie ricerche. Ti avrei chiesto, qualora mi avessi risposto, quali erano i tuoi intenti e cosa avevi in serbo realmente. La tua biografia non aiuta il tuo intento, sono sincero, ma sono abituato ad ascoltare chiunque voglia parlare. Poi uso i miei mezzi per capire se quello che ho sentito corrisponde a realtà o a fantasia. Troppe menzogne si sentono ogni giorno e troppe ce ne hanno appioppate in questi anni.

A questo punto avrei dovuto svelare  il tuo volto, ma hai appena scritto sulla tua pagina FB:

domani alle ore 9:30 su questa pagina troverete un pò di materiali (inediti, almeno spero….) sui privilegi della casta, scannerizzati e commentati.

Visto che so che in qualche modo in quei “palazzi” ci sei stato (anche se non per 15 anni come affermi tu e non da precario), vediamo se furbamente hai preso qualcosa che possa far saltare la poltrona di qualcuno, anche se non capisco perché li hai tenuti nel cassetto per un paio di anni. Come te, anche io sono indignato e stufo di assistere a furti legalizzati e a sottrazioni indecorose verso la povera gente che conta gli spiccioli rimasti a fine mese. Fai qualcosa di buono se puoi, sennò evita di nutrire ulteriori false speranze in chi ha già perso da tempo la propria fede. Che tutto questo non sia solo il mezzo per attirare l’attenzione dei media sfociando poi in una bolla di sapone.

Aspettiamo domattina, ore 9:30… ha da passa’ ‘a nuttata.

IMP

[© IMP. Riproduzione parziale o totale vietata]